0000262408 00000 n Divieto di monetizzazione della licenza ordinaria non fruita. La giurisprudenza ha ripetutamente affermato che il diritto alla monetizzazione del congedo ordinario (non fruito) maturi ogniqualvolta il dipendente non ne abbia potuto usufruire (ovvero non abbia potuto disporre e godere delle sue ferie) a cagione di obiettive esigenze di servizio o comunque per cause da lui non dipendenti o a lui non imputabili (Consiglio di Stato, sez. 0000262944 00000 n Informazioni su Sicurezza, Difesa e Esteri. Con l’art. Qualora indifferibili esigenze di servizio non abbiano reso possibile la completa fruizione della licenza ordinaria nel corso dell’anno, la parte residua deve essere fruita entro l’anno successivo. Se non ti vogliono dare la copia, non fai altro che fare richiesta di monetizzazione della licenza. <> Essendo insorti nella giurisprudenza diversi orientamenti in esito alla portata dell’indicata disposizione, il Consiglio di Stato, con parere n. 2188/210 reso da una commissione speciale nell’adunanza del 4 ottobre 2010, ha riconosciuto il diritto alla monetizzazione al dipendente dispensato dal servizio per inabilità fisica a seguito di una lunga e ininterrotta assenza dal servizio per malattia anche per il periodo di congedo ordinario maturato durante l’arco temporale di aspettativa per malattia che ha preceduto, senza soluzione di continuità, la dispensa dal servizio per inabilità fisica. Sulla base delle considerazioni che precedono il ricorso deve essere accolto. 0000096286 00000 n Il Ministero riferente chiede ora di rivedere il parere alla luce delle sopravvenute indicazioni della Corte di giustizia Considerato: – sia in quanto risulta evidente che dalla predetta infermità contratta a causa di servizio è poi dipesa anche la definitiva cessazione dal servizio. 0000007734 00000 n endobj o cnatea@pec.carabinieri.it. Divieto di monetizzazione della licenza ordinaria non fruita. OGGETTO: Monetizzazione della licenza ordinaria non fruita. Con quest’ultimo atto è stato chiarito che la previgente disciplina trova applicazione in materia di monetizzazione delle ferie non godute sia per il personale cessato dal servizio alla data di entrata in vigore del decreto-legge sia per quello che, sebbene cessato dal servizio dopo il 7 luglio 2012, è stato collocato in aspettativa per malattia e non è rientrato in servizio prima del collocamento in congedo. 0000307546 00000 n Articolo 5, comma 8, del decreto legge 6 luglio 2012, n.95, convertito con modificazione, dalle legge 7 agosto 2012, n. 13. _A�p�F.|%”�W����0ͅI'���a ����+��FtHP)�\�g�NY�����>� ye�:~���I�sr}�jߺ'`�G��=�!�K�~���B'��p�Ϡ�J�о.o�Wi. %%EOF Compatibilmente con le esigenze di servizio, in caso di motivate esigenze di carattere personale, il 0000263017 00000 n Eventuali disposizioni normative e contrattuali più favorevoli cessano di avere applicazione a decorrere dall’entrata in vigore del presente decreto…”. In particolare, detta disposizione prevede che “le ferie, i riposi ed i permessi spettanti al personale, anche di qualifica dirigenziale, delle amministrazioni pubbliche … sono obbligatoriamente fruiti secondo quanto previsto dai rispettivi ordinamenti e non danno luogo in nessun caso alla corresponsione di trattamenti economici sostitutivi. 0000306663 00000 n 7 0 obj 0000308068 00000 n ... non ho percepito neanche il pagamento della licenza non fruita!! Le Sezione, recependo le indicazione della giurisprudenza della Corte di Giustizia, ritiene che il ricorrente abbia diritto alla retribuzione di quattro settimane di ferie non godute prima della cessazione del rapporto di lavoro considerato che tale diritto è “principio particolarmente importante del diritto sociale dell’Unione (…) indipendentemente dal suo stato di salute”. Con istanza del 2 luglio 2012 chiedeva la monetizzazione di 35 giorni di congedo ordinario non goduti negli anni 2010, 2011 e 2102 a causa delle infermità sofferte per causa di servizio. �S����fQ��� Eventuali richieste di ferie maturate in ragione del pregresso rapporto di servizio e non fruite all'atto del transito stesso, devono essere fatte valere esclusivamente nei confronti dell'Amministrazione militare. – sia in quanto il dato testuale della predetta norma consente di ritenere (non ravvisandosi argomenti logico-esegetici che precludano tale interpretazione) che il “collocamento in aspettativa per infermità” (del quale il dipendente ha fruito) realizzi una particolare ipotesi, seppur transitoria, di “cessazione dal servizio per infermità”; posizione che, in forza della citata norma, dà titolo all’ottenimento del compenso sostitutivo; mezzo e-mail, al seguente indirizzo: cnatea@carabinieri.it. – un lavoratore ha diritto, al momento del pensionamento, all’indennità finanziaria per ferie annuali retribuite non godute per il fatto di non aver esercitato le sue funzioni per malattia; Leggi di più "Natura giuridica della monetizzazione della licenza ordinaria non fruita." M D GPREV 0600633 in data 30 agosto 2012. endobj DIREZIONE GENERALE DELLA PREVIDENZA MILITARE, DELLA LEVA E DEL COLLOCAMENTO AL LAVORO DEI VOLONTARI CONGEDATI Ufficio del Direttore Generale AAA AAA AAA Rife. La monetizzazione della licenza ordinaria non fruita dai colleghi ex militari transitati al ruolo civile a seguito di riforma per inidoneità è un diritto e va applicata. 2. Invitiamo chi non l’avesse ancora chiesta o chi avesse problemi a vedersela riconosciuta a rivolgersi ai nostri rappresentanti locali per avere tutto il supporto necessario. xref 0000001261 00000 n 0000287335 00000 n 18 del D.P.R. 40 del D.P.R. L’Amministrazione, nel valutare l’istanza di monetizzazione del ricorrente, ha fatto correttamente riferimento alla disciplina previgente. 0000261989 00000 n 0000298585 00000 n /Contents 7 0 R Stato Circolare: Vigente La previsione relativa all’ultima delle ipotesi richiamate (mancata fruizione del congedo per dispensa dal servizio disposta dopo il collocamento in aspettativa per infermità) è stata intesa nel senso che il diritto alla monetizzazione del congedo non fruito debba coprire l’intero periodo del collocamento in aspettativa per infermità il quale sia culminato con la dispensa dal servizio (Consiglio di Stato, sez. 0000006988 00000 n 5, comma 8, del 0000262742 00000 n 5 GIORNI DI CONSEGNA AL SOTTOCAPO, MA IL TAR DA RAGIONE AL CANTANTE IN DIVISA, FORZE DI POLIZIA, PER IL PORTO D’ARMI BASTA L’ATTESTAZIONE DI SERVIZIO, CORTE DEI CONTI BACCHETTA L’INPS: PENSIONE PIU’ ALTA PER IL MILITARE CHE NON HA POTUTO ACCEDERE ALL’AUSILIARIA, Manovra 2021, appena approvata: ecco tutte le novità, Manovra, l’aumento Covid scatta solo per i marescialli dei carabinieri: gli agenti di polizia restano a secco, DIFESA: GOVERNO ACCOGLIE ODG RIZZO (M5S) SU FORZE SPECIALI. III, 21 marzo 2016 n. 1138). 16 marzo 1999 n. 254 è stato disposto che “al pagamento sostitutivo del congedo ordinario si procede, oltre che nei casi previsti dall’articolo 14, comma 14, del decreto del Presidente della Repubblica n. 395 del 1995, anche quando lo stesso non sia stato fruito per decesso, per cessazione dal servizio per infermità o per dispensa Il rigetto veniva impugnato con ricorso gerarchico al Ministero dell’interno, e il capo della Polizia lo rigettava con decreto del 4 febbraio 2014. 0000007465 00000 n 14 del decreto del Presidente della Repubblica 31 luglio 1995 n. 395, integrato dall’art. Con nota del 25 novembre 2013 il Servizio contabilità e gestione finanziaria della prefettura di Palermo rigettava la domanda del ricorrente “per mancanza dei presupposti richiesti dalla circolare del Ministero dell’interno n. 333.G/Div. Prot. n. 395/1995 ha previsto la monetizzazione delle ferie maturate e non godute, quando all'atto della cessazione dal servizio, il congedo non sia stato fruito per documentate esigenze di servizio. Richiesta di riesame del parere reso nell’adunanza del 10 maggio 2017 sul ricorso straordinario n. 517/2016 proposto 5 0 obj – spetta, da un lato, agli Stati membri decidere se concedere ai lavoratori ferie retribuite supplementari che si sommano alle ferie annuali retribuite minime di quattro settimane previste dall’articolo 7 della direttiva 2003/88. Roma, 25 giugno 2004 IL COMANDANTE GENERALE stabilire le condizioni di tale concessione. 0000307666 00000 n 0000008181 00000 n 16 marzo 1999 n. 254. A causa di due incidenti in servizio, avvenuti il 15 dicembre 2008 e 8 agosto 2009, si assentava ininterrottamente dal lavoro, per motivi di salute, a decorrere dal 12 ottobre 2011 fino alla data di decorrenza delle dimissioni volontarie. Il Tar di Catanzaro sottolinea l’insindacabilità del diritto alle ferie, giudicando idonea la monetizzazione anche per i militari. Con lettera del 3 luglio il Segretariato Generale della Difesa risponde al quesito sollevato dallo SMM sulla licenza ordinaria non goduta dal personale ex militare transitato nei ruoli civili, ponendo fine alle tante incertezze di questi ultimi mesi. <<4C3DEE9090C933BF1645C268BDA7B561>]/Prev 310410>> TAR marzo 2017 - diritto del ricorrente al pagamento sostitutivo per congedo ordinario maturato e non fruito relativamente agli anni 2009 e 2010 Pubblicato il … 0000307606 00000 n 1 sett. �SZ�WF��}��o�������k�Bm�ǷP�3>� �)a������l�`��M�5u��}J�_�>-8��7Ng�������i�wNN��`o���W&�@��~�->�J� ��(�J T��K1żf�F��)��̰��g�".r�.��^�h`LD�?���W/(�����+Y?^;��Z�X�^p�/��t���HJ>�Jހ��2z�8Э����P �a�K���xk��܃�X���|���������[��af%�އ� �60g�ޯ�7Og;�h��]�tTZYZ�\�N1&Ye��� 0000199947 00000 n 0000262987 00000 n DIVIETO DI MONETIZZAZIONE DELLA LICENZA ORDINARIA NON FRUITA. trailer %�쏢 28 marzo 2013. <> 0000263126 00000 n Le ferie non godute vanno comunque pagate ed è un diritto dei lavoratori delle Forze Armate ricevere una integrazione dello stipendio in caso di mancato godimento. 5, CO. 8, DEL DECRETO LEGGE N. 95 DEL 2012. 0000244663 00000 n Possono essere accolte favorevolmente le istanze presentate dai dipendenti, riconoscendo agli stessi il diritto alla monetizzazione del congedo ordinario non fruito, a causa di malattia, prima del collocamento in quiescenza. OGGETTO: COMPENSO SOSTITUTIVO DELLA LICENZA ORDINARIA NON FRUITA. startxref 0000008033 00000 n Conseguentemente, il diritto al congedo ordinario maturato nel periodo di aspettativa per infermità include automaticamente il diritto al compenso sostitutivo, nei limiti di quattro settimane per anno, con esclusione delle ferie retribuite supplementari ancorché il dipendente abbia cessato dal servizio “a domanda”. Ha fatto seguito l’emanazione della circolare n. 333-G/I/Sett.2°/mco/N°12/10 del 17 gennaio 2011 con la quale il ministero dell’interno ha recepito le indicazioni fornite dal Consiglio di Stato con l’indicato parere. 0 Inoltre arruolamenti carabinieri carabiniere poliziotto poliziotti finanziere finanzieri poliziotte poliziotta ragazzi ragazze concorsi città"> ... Mer Mag 31, 2017 9:27 pm Oggetto: Monetizzazione licenza ordinaria non fruita: Buonasera a tutti gli utenti del forum. Il signor -OMISSIS-, sovrintendente della Polizia di Stato, nell’ottobre del 2011 presentava domanda di cessazione volontaria dal servizio e di collocamento in quiescenza, accolta con decreto del prefetto a decorrere dal primo settembre 2012. Il signor -OMISSIS- ha poi impugnato il provvedimento della prefettura del 25 novembre 2013 con ricorso straordinario 507 del 2016, sul quale la Sezione ha espresso parere di rigetto nell’adunanza del 10 maggio 2017. EX MILITARI - MONETIZZAZIONE LICENZE NON FRUITE Con circolare n. M_D MDAMMTA0001025 del 16/01/2017 la Direzione di Amministrazione di Taranto, previa espressione di concordanza da parte di Mariugcra, ha diramato disposizioni in merito alla monetizzazione della licenza ordinaria non fruita dal personale militare giudicato 0000000015 00000 n 0000146229 00000 n ! 2”. Nel mirino, il provvedimento con il quale il 29 aprile del 2014 era stata intimata la restituzione delle «somme erroneamente corrisposte per la monetizzazione della licenza ordinaria non fruita all`atto del collocamento in quiescenza». La richiesta, dunque, di monetizzazione di quei giorni. La licenza ordinaria e' un diritto irrinunciabile e non e' monetizzabile. III Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri SM – Ufficio Legislazione Approvo la presente pubblicazione n. C-14 “Compendio normativo in materia di congedi, licenze e permes si”, edizione 2004. Seguito: a. circolare n. DGPM/1V/12/66898 in data 25 maggio 2000; b. circolare n. 0000007258 00000 n 0000007944 00000 n Il Segretariato Generale della Difesa risponde al quesito dello Stato Maggiore della Marina e scioglie la riserva. 0000006927 00000 n >> 2012 n. 135. Conseguentemente l’art.18 del D.P.R. 0000001148 00000 n Con sentenza della Sezione X del 20 luglio 2016 (causa C. 341/15) la Corte di Giustizia ha affermato che l’articolo 7, paragrafo 2, della direttiva 2003/88 deve essere interpretato nel senso che: – esso osta a una normativa nazionale che priva del diritto all’indennità finanziaria per ferie annuali retribuite non godute il lavoratore il cui rapporto di lavoro sia cessato a seguito della sua domanda di pensionamento e che non sia stato in grado di usufruire di tutte le ferie prima della fine di tale rapporto di lavoro; 0000203030 00000 n Se ti rispondono picche, dovranno pur motivarla con riferimento a qualche circolare. Dura la vita da musicista se non si è ancora una star e non si fa…, Licenza di porto d’armi per difesa personale agli appartenenti alle forze di Polizia: attestazione di servizio…, "MILITARE PER FAME". Barrare la casella interessata 78 giorni di licenza ordinari non goduti, non avendone potuto usufruirne in quanto in missione in Kosovo. 6 0 obj 14 del d.P.R. CIRCOLARE dal servizio del dipendente disposta dopo il collocamento in aspettativa per infermità”. dal signor -OMISSIS- contro il rigetto della richiesta di monetizzazione del congedo ordinario maturato e non fruito. Stante il silenzio dell’Amministrazione, il signor -OMISSIS- reiterava l’istanza il 15 febbraio 2013 e il 3 aprile 2013. N. M_D GMLI1 IV SGR 0093350 - 4° Rep. 10ª Div. 0000263223 00000 n stream monetizzazione ferie non fruite: diritto al congedo ordinario maturato nel periodo di aspettativa per infermitÀ include anche il diritto al compenso sostitutivo 19/01/2018 Redazione web 0 Comments congedo ordinario , corte di giustizia , ferie non godute , forze armate , licenza ordinaria , malattia , Militari , polizia , poliziotto <> 0000262204 00000 n x��\Y��qeZ�V�(٢�Ď�]�;�������$Jpʡ� A>H>o�z���������I�hN�tW����}6�Y�I������ᗿ��W>� �~��A;i'�����2b��L�<9|����AG!�78�UNM!B��o�ׇeb'�u'zv��?i%�������`�0��J����˃���^$�f���ЄgN;�d/¬�GO���l� ���I�ZZ����fkbǻ�����ښ�wa�s^���'����7�����F�e;6���D��n�o��;!J��c'^QVXxF���" la circolare PERSOMIL n. 93350 in data 28/03/2013 (qui pubblicata in allegato 2) su che, al punto 2), nel ribadire ex 5 co.8 del D.L. Campregher e Paoli, avevano e la direzione del commissariato della Marina Militare della Spezia. La presente disposizione si applica anche in caso di cessazione del rapporto di lavoro per mobilità, dimissioni, risoluzione, pensionamento e raggiungimento del limite di età. Se, la tua patologia dipende da causa di servizio, non ci sono santi che tengano, ti spetta la monetizzazione. Al riguardo giova ricordare che l'art. - Articolo 5, comma 8, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135. 0000271169 00000 n 3. 4 0 obj 0000001472 00000 n Tale disposizione ha costituito oggetto del parere n. 00400033 P-4.17.1.7.5 dell’8 ottobre 2012 della Presidenza del Consiglio dei ministri, recepito dal servizio trattamento economico del personale del ministero dell’interno con circolare del 14 gennaio 2013. 0000030461 00000 n ART. 0000241547 00000 n Quesito in merito al trattamento da riservare alla licenza ordinaria maturata e non goduta dal personale ex militare transito all’impiego civile, per idoneità al servizio militare incondizionato. Spetta, dall’altro lato, agli Stati membri decreto-legge 6 luglio 2012 n. 95 (entrato in vigore il 7 luglio 2012) convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto <> Sentenza n. 1287 del 28/11/2018 del TAR Piemonte (Sezione Prima) La vicenda oggetto della decisione in parola riguarda un Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, il quale, a causa di una malattia oncologica, ha fruito di licenza straordinaria per gravi motivi ex art. 0000209387 00000 n 1. 8. 0000171488 00000 n Nel caso di indifferibili esigenze di servizio che non abbiano reso possibile la fruizione della licenza ordinaria nel corso dell'anno, la licenza ordinaria dovra' essere fruita entro il primo semestre dell'anno successivo. endobj La disciplina relativa alla monetizzazione del periodo di concedo ordinario non fruito è stata regolamentata, inizialmente, con l’art. La materia, tuttavia, ha costituito oggetto di una nuova disciplina, più restrittiva, per effetto dell’art. la normativa nazionale non può prevedere la mancata monetizzazione delle ferie non fruite in favore di un lavoratore cessato per domanda di pensionamento; un lavoratore ha diritto alla monetizzazione delle ferie non godute per il fatto di essersi ammalato 4 42 0000008114 00000 n VI, 11 giugno 2010 n. 2663). %PDF-1.4 n. 254 del 1999 è stato ritenuto applicabile: 9) Monetarizzazione della licenza non fruita. 0000006947 00000 n f.n. 0000306348 00000 n La licenza ordinaria potrà essere fruita entro ilsecondo semestre dell'anno successivo, qualora il personale in servizio all'estero di cui all'articolo 12, comma 2, ultimo periodo, del decreto del Presidente della Repubblica n. 394 del 1995 non tale ipotesi, gli Stati membri possono prevedere di concedere al lavoratore che, a causa di una malattia, non abbia potuto usufruire di tutte le ferie annuali retribuite supplementari prima della fine del suo rapporto di lavoro, un diritto all’indennità finanziaria corrispondente a tale periodo supplementare. Geopolitica – Intelligence – Investimenti. In 0000307153 00000 n La licenza ordinaria spettante al personale militare, a similitudine di tutti i lavoratori, è quindi di massima fruita e non può dare luogo al pagamento sostitutivo, in particolare il legislatore ha rimarcato il principio di rango costituzionale nell’articolo 5, comma 8, del decreto-legge … Arma dei Carabinieri: il diritto alla licenza ordinaria non è riducibile in ragione di assenza per infermità 23 Settembre 2014 Filodiritto editore Il Tar Toscana Sezione 1, pronunziandosi in materia di diritto alle ferie annuali con Sentenza n. 515/2014, Title: Microsoft Word - 86008 Author: pirrello Created Date: 2/28/2011 10:39:38 AM La licenza ordinaria potrà essere fruita entro il secondo semestre dell’anno successivo, qualora il personale in servizio all’estero di cui all’articolo 12, comma 2, ultimo periodo, del decreto del Presidente della Repubblica n. 394 del 1995 non abbia fruito della licenza nel corso dell’anno per indifferibili esigenze di servizio. IPOTESI DI INAPPLICABILITÀ. – un lavoratore il cui rapporto di lavoro sia cessato e che, in forza di un accordo concluso con il suo datore di lavoro, pur continuando a percepire il proprio stipendio, fosse tenuto a non presentarsi sul posto di lavoro per un periodo determinato antecedente il suo pensionamento, non ha diritto all’indennità finanziaria per ferie annuali retribuite non godute durante tale periodo, salvo che egli non abbia potuto usufruire di tali ferie a causa di una malattia; 18, comma 1, del D.P.R.