Calcio di punizione del Cagliari 2020-2021 durante un amichevole contro l'Olbia nel precampionato ad Aritzo. La pandemia di COVID-19 ha posticipato le ultime giornate di campionato ad una data successiva al naturale termine della stagione sportiva, pertanto per chi aveva il contratto in scadenza il 30 giugno 2020 o per chi era in prestito doveva essere ridiscusso fra le parti interessate attraverso una trattativa privata. Nacquero comunque il Commando Ultrà Young Supporters che poi si fuserò con gli Ultrà Cagliari. Da segnalare poi l'acquisto dal Venezia del giovane portiere Guglielmo Vicario[33], girato poi subito in prestito al Perugia[34]. [5] Sul mercato si segnala il ritorno di Nainggolan[6], mentre il giovane Barella viene acquistato dall'Inter.[7]. Cagliari: Rastelli"Obiettivo vincere,non mi sento 2^ scelta" "Abbiamo un unico obiettivo: vincere. Segue una sofferta vittoria contro la Sampdoria, ottenuta dopo una rimonta memorabile, coronata dal gol del sorpasso (4-3) segnato al 96º minuto di gioco[15]. Ma soprattutto a inizio agosto venne finalizzato l'acquisto di Nahitan Nández dal Boca Juniors[39] dopo una lunga telenovela iniziata addirittura nella sessione precedente, poi sfumata anche per via della permanenza dello stesso Barella. Tale piccolo impianto, fino a quel momento utilizzato dalle squadre locali del Sant'Elena e del Quartu 2000 (a carattere dilettantistico), venne strutturalmente rivoluzionato: in poco più di cinque mesi vi vennero erette tribune supplementari in ferrotubi prefabbricati (alcune delle quali già in uso al Sant'Elia), elevandone la capienza a 16 500 spettatori[35]. In entrata invece vennero inseriti in rosa i rientranti dai prestiti all'Olbia del giovane terzino di Zeddiani Simone Pinna e l'attaccante cagliaritano Daniele Ragatzu, in rossoblù dopo 9 stagioni, oltre all'arrivo del polacco Sebastian Walukiewicz, acquistato nella sessione invernale dal Pogoń Stettino e lasciato a maturare lì fino al termine della stagione[32]. Fondazione del Cagliari Football Club da parte del professor Fichera. Il primo completo indossato dai sardi era di colore bianco. A seguito della formalizzazione del progetto definitivo per la costruzione di un nuovo stadio nella città di Cagliari, il Sant'Elia è stato infine definitivamente dismesso e avviato alla demolizione al termine della stagione sportiva 2016-2017. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 2 nov 2020 alle 00:05. Il collo è a V con bordo rossoblù, mentre la manica e il fianco destro hanno dettagli rossi che si ripetono in blu sulla parte sinistra. AS Roma vs Cagliari Calcio predictions, football tips, preview and statistics for this match of Italy Serie A on 23/12/2020 AS Roma vs Cagliari Calcio football predictions and stats - 23 Dec 2020 … SVELATA ANCHE LA MAGLIA “HOME” 2018-2019, Gigi Riva Presidente Onorario del Cagliari, Cagliari, quanto affetto per Srna: “Campione e signore, grazie di cuore”, Inter, è fatta per Barella! Di seguito è riportata la Top 11 rossoblù - I più forti di sempre, la formazione votata dai tifosi comprendente i migliori rossoblù di sempre. Zenga chiude il "suo" campionato post-lockdown con 13 punti (3 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte), a cui se si aggiungono i 3 punti frutto di tre pareggi targati Maran che vogliono dire solo 16 punti nel girone di ritorno contro i 29 dell'andata, un rendimento quasi da retrocessione (solo Torino, Brescia e SPAL hanno fatto meno) e che costa il mancato rinnovo del contratto al tecnico milanese. [59], Di seguito l'elenco dei capitani del Cagliari dall'anno di fondazione a oggi.[60]. La squadra s'iscrive alla Serie C e viene acquistata da Domenico Loi, che avvia un progetto di rinascita. Tuttavia il fenomenò scemò anche a causa della parabola discendente della squadra in quel decennio dopo i fasti dello Scudetto. As of 2019–20, the team is temporarily playing their home games at the 16,000-seat Sardegna Arena, adjacent to the future new stadium site. Nel 1928 la guida della squadra viene affidata all'allenatore ungherese Róbert Winkler, il quale si disimpegna anche come portiere o centrocampista. Tali divise furono utilizzate per disputare la prima sfida nella storia del Cagliari, contro la Torres.[24]. La maglia del secondo completo del Cagliari è tradizionalmente bianca con i risvolti rossi e blu, questi ultimi variabili nella forma e nel loro impatto a seconda delle scelte stilistiche dei vari fornitori. [23] Vista la particolare "fortuna" di tale colorazione, essa rimase fino al 1982 la prima maglia seppur con qualche modifica rispetto alla versione degli anni di Riva e compagni. Fu in questa struttura che il Cagliari, nella stagione 1969-1970, vinse lo storico scudetto. Con la cessione del club a Tommaso Giulini la società, sotto la gestione di Mario Beretta inizialmente e di Pierluigi Carta poi, ha ripreso ad acquistare ragazzi continentali, pur mantenendo una forte connotazione sarda.[55]. Al ritorno nella massima serie seguono due campionati conclusi con altrettante salvezze, potendo contare tra le sue file su calciatori di talento come l'uruguaiano Enzo Francescoli (appena qualche anno prima considerato il miglior giocatore sudamericano dell'anno[14]) e il sardo Gianfranco Matteoli, oltreché di Daniel Fonseca. Nello sport niente è impossibile. Con l'ammodernamento dell'abbigliamento tecnico e con il variare degli sponsor tecnici, la maglia cagliaritana ha subito dagli anni 1980 delle leggere variazioni che comunque non hanno stravolto la sua struttura classica. I due protagonisti della sessione di calciomercato estiva: il. Il fondatore Gaetano Fichera, infatti, essendo un medico chirurgo riadattò dei camici bianchi, che vennero utilizzati come maglia da gioco[1][22][23]. Da lì in poi nacque un'acerrima rivalità che sconfinò pure in ambiti extracalcistici come nel 2008 quando si generarono dei tafferugli a causa della crisi dei rifiuti in Campania la Regione Sardegna decise di accogliere parte dei rifiuti nell'isola e il gruppo degli Sconvolts lo utilizzò come pretesto per aggredire la casa dell'allora presidente regionale Renato Soru[93]. I costi della Serie A diventano sempre più insostenibili per la squadra e così, necessitato a dover far quadrare i bilanci, il presidente Enrico Rocca mette in vendita Riva, tuttavia la contrarietà della tifoseria porta Rocca a trasformare il Cagliari in una S.p.a.[1]. [18] Il presidente Giulini affida la panchina del Cagliari all'allenatore boemo Zdeněk Zeman, nella speranza di vedere un calcio offensivo e divertente; la rosa viene stravolta e ringiovanita in base alle scelte del neo allenatore. I sardi balzano al primo posto nella sesta giornata di campionato grazie alla vittoria sui campioni d'Italia a Firenze per 1-0, rimanendo in testa fino alla fine del torneo, benché incalzati dalla Juventus. Due anni dopo, nel 1989, nacquero anche i Furiosi. Agli Europei 2016 il neo acquisto rossoblú Bruno Alves vince il titolo con il Portogallo, mentre il difensore Bartosz Salamon, dopo le prestazioni con la maglia rossoblù è tornato a vestire la maglia della Polonia[68]. L'irreversibile decadenza dei sardi culmina con la retrocessione in Serie B nel campionato 1975-1976,[1] nel corso del quale si aggiunge a metà stagione un grave infortunio a Riva, il che si traduce nel suo definitivo ritiro dal calcio giocato. Il Cagliari riesce a ottenere la salvezza solo all'ultima giornata, grazie alla vittoria contro l'Atalanta e, nella precedente partita, contro la Fiorentina. Rosa e numerazione sono aggiornate al 17 ottobre 2020. Fu lui, tra le varie attività, a ideare la vestizione di rossoblù della Statua di Carlo Felice nella stessa piazza, in occasione della prima promozione in Serie A nel 1963-1964 e successivamente per gli altri risultati prestigiosi della squadra, Scudetto del 1970 compreso. Nella Coppa delle Fiere, il cammino del Cagliari è meno fortunato, infatti i rossoblù vengono eliminati nei sedicesimi di finale dai tedesco-orientali del Carl Zeiss Jena. Lo stemma societario dagli anni 1930 fino allo Scudetto era uno scudo sannitico partito rossoblù con una bandiera dei quattro mori quadrata posta sulla parte blu e una fascia bianca in cima recante la denominazione. I pantaloncini sono blu con dettagli rossi sui fianchi, coulisse bianca ed endcord rosso; i calzettoni sono blu con bordo in maglieria rosso. Nel mezzo il Cagliari ottiene l'accesso agli ottavi di finale di Coppa Italia, sempre contro i doriani. Di seguito l'elenco dei membri della hall of fame del Cagliari. I rossoblù terminano il torneo al 7º posto e anche l'avventura in Coppa dei Campioni è compromessa dall'assenza di "rombo di tuono": il club sardo viene eliminato agli ottavi di finale dall'Atletico Madrid perdendo 3-0 la gara di ritorno al Vicente Calderón, dopo la vittoria per 2-1 dell'andata, con Riva ancora in campo e a segno, insieme a Gori.[12]. [46], Eccezion fatta per alcune sperimentazioni passate legate all'ambito tecnico, gli sponsor sulla maglia del Cagliari — sia fornitori tecnici sia marchi pubblicitari — comparvero ufficialmente all'inizio degli anni 80 del XX secolo, con l'acquisto della società da parte di Alvaro Amarugi e la contemporanea rimozione del divieto di sponsorizzazione sulle divise da parte della FIGC.[47]. Cagliari: gli ultimi movimenti di calciomercato, le news dagli spogliatoi. Nel 1925 la squadra cambia impianto e si trasferisce al Campo di via Pola. A dimostrazione di ciò, dal 2014 è stata creata la Cagliari Football Academy: un progetto che ha l'obiettivo di lavorare in sinergia con le realtà dilettantistiche dell'Isola, puntando a scovare e coltivare i migliori talenti isolani attraverso procedure di allenamento e metodologie condivise, promuovendo quindi lo sviluppo del calcio giovanile in Sardegna e rafforzando il legame del club con il territorio. [73], L'acquisto più dispendioso nella storia del Cagliari è quello di Nahitan Nández dal Boca Juniors, nell'estate 2019, per 18 milioni di euro;[74] sempre della stessa sessione di mercato è la cessione più remunerativa, quella di Nicolò Barella all'Inter per 37 milioni di euro. Gara in programma il 24 novembre 2019 alle 20:45, ma rinviata per impraticabilità del campo dovuta alla pioggia; cfr. [1] [37] Le tribune provvisorie vennero poi rimosse dall'Is Arenas, che venne riportato allo stato d'origine. Nel match di metà dicembre, contro la Lazio alla Sardegna Arena, i rossoblù vengono beffati nei minuti di recupero dell'incontro da due marcature in extremis che ribaltano l'iniziale vantaggio dei padroni di casa, consegnando ai romani un'insperata vittoria. Ceduto nella sessione invernale di calciomercato. Cagliari Calcio, commonly referred to as Cagliari, is an Italian football club based in Cagliari, Sardinia. Cagliari, esordio vincente (con brivido…), Comunicato ufficiale nº241 - Sospensione definitiva Campionato Primavera 1 2019-2020 Trofeo Giacinto Facchetti, Coppa Italia 2019-2020 (turni eliminatori), https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Cagliari_Calcio_2019-2020&oldid=116388275, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Responsabile Organizzativo Settore Giovanile: Pierluigi Carta, Under-17: Giuseppe Panarello e Alessandro Piras, Under-15: Andrea Corda e Alessandro Piras. La squadra non riesce più a ripetere le prestazioni degli anni precedenti, rimanendo lontana dalla zona scudetto e terminando il campionato all'ottavo posto. I risultati comunque non migliorano di molto e, sebbene il Cagliari raggiunga una tranquilla salvezza, terminando il campionato al 14º posto, il presidente Giulini si dichiara deluso dei risultati, visto le ambizioni europee della società. Actualités Pour la saison en cours, voir: Championnat d'Italie de football 2020-2021 0 modifier Le Cagliari Calcio (en langue sarde: Casteddu) est un club de football professionnel italien fondé le 20 août 1920 et basé dans la ville de Cagliari en Sardaigne . Il responsabile dell'Academy è Bernardo Mereu, ex allenatore di molte delle principali realtà sarde affacciatesi nel mondo professionistico negli ultimi 30 anni come Olbia, Torres, Olbia, Villacidrese e La Palma[56]. La nuova maglia Third del campionato 2020/2021 sorprende con una vivace tonalità gialla, la grafica è ispirata al trend delle stampe effetto tintura nella moda streetwear. [75], Il giocatore che detiene il record di presenze nei campionati con la maglia rossoblù è Daniele Conti, con 434 presenze (333 in Serie A, e 101 in B), cui seguono Mario Brugnera con 328 presenze (227 in A, 101 in B) e Gigi Piras con 320 presenze (132 in A, 188 in B); il primato per quanto concerne la sola Serie A spetta ancora a Conti con 333 presenze, seguito poi da Nené con 311 presenze, e da Gigi Riva con 289. In una scena del film Malizia (1973), Turi Ferro, Laura Antonelli, Alessandro Momo e Gianluigi Chirizzi seguono alla televisione la partita Catania-Cagliari disputata il 10 marzo 1957 e valevole per il campionato di Serie B. L'incontro fu vinto dagli etnei per 2-1. Anche l'attaccante nordcoreano Han Kwang-Song ha vestito la maglia della nazionale, facendo il suo esordio il 13 marzo 2017 durante la gara di qualificazione alla Coppa delle nazioni asiatiche 2019 contro Hong Kong. La divisa rossa (biennio 2003/2005 e dal 2008 a oggi) – ritenuta anch'essa, come la bianca dell'epoca di Riva, molto fortunata[23] – è la più utilizzata dalla società sarda dopo l'introduzione in pianta stabile di una terza uniforme negli anni 1990. Il 23 maggio 2019, il Cagliari Calcio e Macron, tramite un video sulla piattaforma multimediale YouTube, presentarono le nuove maglie per la stagione 2019-2020. Nel retro, sotto al colletto è stampato #FORZACASTEDDU, così come nelle altre versioni del kit. Il campionato 1970-1971 inizia nello stesso modo del precedente. Dai quotidiani regionali dell'epoca si apprende che per i primi cinque anni di vita si utilizzarono maglie rossoblù sotto varie forme (partita, palata con strisce ciclicamente di diverse larghezze, o rossa con bordini blu) alternate ad altre maglie bianche[21][25].